TRAGUARDO DEI CENTO ANNI PER FIAT E TERREPADANE

“La fiducia che gli agricoltori ripongono in noi – afferma Crotti – è una responsabilità importante, dobbiamo mantenere il legame inscindibile tra l’essere concessionario, essere Consorzio agrario e rappresentare questo brand che per il nostro territorio è una certezza e che ha reso grande la nostra agricoltura”.

“Ora – annuncia Pattini – ci aspettano le nuove sfide in termini di tecnologia, l’agricoltura 4.0 che sta avanzando e che ci deve trovare pronti come sempre”.

Ad accogliere e premiare Terrepadane sono stati Carlo Lambro, Brand President di New Holland Agriculture e Andrea Leonardi, business director del mercato in Italia: “Il Consorzio Agrario – ha commentato Leonardi – è un partner forte con cui ci siamo capiti fin dal primo momento. Con tanta passione trascorreranno altri cento anni”. “Un risultato impensabile” conclude Lambro: “al di là del piacere di celebrarlo insieme, c’è anche la consapevolezza di essere un binomio vincente per gli agricoltori”.

L’Eima di Bologna è stata visitata anche da Ettore Prandini, neoeletto alla presidenza nazionale di Coldiretti, che – a margine della visita dello spazio New Holland – si è complimentato con il Consorzio agrario Terrepadane: “E’ un risultato straordinario, uno stimolo ulteriore per investire ancora di più nella meccanizzazione”.

“Si guarda al futuro con grandi obiettivi anche in Lombardia, dove proprio per quanto riguarda i macchinari New Holland i numeri sono in netta espansione”. Afferma infine Alessandro Rota, vicepresidente di Terrepadane, nonché presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza.

 

Arrivano i concimi liquidi prodotti da Terrepadane

Il Consorzio Agrario Terrepadane produrrà e commercializzarà le nuove linee di concimi liquidi Nutrifield e fertIDEA (quest’ultima pensata esclusivamente per la fertirrigazione).

Entro marzo 2017 è infatti prevista l’apertura del nuovo centro di produzione di Fiorenzuola, una struttura con capacità di stoccaggio che è previsto superi le 6000 tonnellate in soli tre anni. Nello stabilimento sarà prodotto del fertilizzante liquido con una formulazione che varierà in base alla personalizzazione operata sulle specifiche esigenze dell’azienda agricola cliente. In altre parole sulla base di un’adeguata conoscenza agronomica e di una precisa ponderazione e analisi sulle caratteristiche del terreno che si andrà a trattare, verrà prodotto un tipo di fertilizzante  che risponde a quelle specifiche esigenze.

“Oggi un Consorzio Agrario deve lavorare al fianco degli agricoltori per aiutarli a crescere e a fare qualità – dice Luigi Bisi Presidente Terrepadane – e per tradurre in fatti questa convinzione è fondamentale investire in innovazione. Il nuovo Centro di produzione concimi liquidi Terrepadane è per noi un altro passo avanti questa direzione”. il Consorzio Terrepadane è l’attore principale di questo progetto che tuttavia vede impegnato come partner del Consorzio anche l’israeliana Haifa chemichals, la quale avrà un ruolo fondamentale sia nella ricerca sia nel raggiungimento degli obiettivi produttivi che ci si è prefissati.

Il Presidente Luigi Bisi ed il Direttore Generale Dante Pattini firmano l’accordo di collaborazione tra Terrepadane e Haifa Chemicals insieme al CEO di Haifa Group Rami Shlomi ed al Direttore Sales & Marketing di Haifa Italia Mauro Schippa