Pubblicati da terrepadane

Terrepadane: ricerca e tecnologia a servizio della sostenibilità

Nasce Nutri-Biesse, una nuova linea di soluzioni innovative che contribuisce a ridurre l’impiego della chimica in campo. Assolutamente made in Piacenza.
Ci sono voluti più di tre anni di ricerca in campo e l’impegno di un’equipe di ricercatori dell’Università Cattolica e di tecnici del Consorzio Terrepadane con il supporto di ISA R&D Srl (Innovations for Sustainable Agriculture), spin-off dell’Università Cattolica.

Tecnologia e innovazione. Ecco la ricetta per l’agricoltura del futuro

La storia del Consorzio agrario Terrepadane e del suo ruolo insostituibile nello sviluppo dell’agricoltura del territorio, ma anche e soprattutto le prospettive che grazie all’impiego delle nuove tecnologie si stanno aprendo per le aziende agricole. Questo, in estrema sintesi, il contenuto del laboratorio per scuole agrarie che venerdì durante la seconda giornata di Tomato World, il Consorzio agrario Terrepadane ha promosso per gli studenti delle scuole agrarie del territorio, continuando una tradizione inaugurata nell’edizione di Tomato World del 2022.

Formazione 4.0: con Terrepadane importanti novità nella meccanizzazione agricola

La tecnologia per le macchine 4.0 è stata al centro di un momento di formazione che si è svolto nei giorni scorsi presso la sede macchine di Terrepadane, dove si è tenuto un corso organizzato dal Consorzio Agrario in collaborazione con CNH, che ha visto protagonista un gruppo di una quarantina di agricoltori provenienti da Piacenza e da tutto il territorio servito da Terrepadane.

Con Terrepadane opportunità di crescita per le aziende agricole

Si chiama Quaderno di Campagna e rappresenta per la moderna azienda agricola una sorta di “diario” nel quale vengono registrati tutti i tipi di operazione che gli agricoltori svolgono sui propri terreni. In particolare, il quaderno riporta tutti i trattamenti, i prodotti e le quantità utilizzate. Tenere il quaderno non è una scelta, ma un obbligo per l’agricoltore, che in questo modo dimostra di adempiere a tutti i vincoli di sostenibilità.
Per supportare gli imprenditori agricoli in questa attività, il Consorzio agrario Terrepadane ha dato vita ad uno specifico servizio.

Formazione internazionale per Terrepadane e i suoi soci

Visita allo storico stabilimento francese di Kuhn.
Tra le mission di una cooperativa vi è anche – come è noto – quella della formazione dei Soci. Se poi si tratta di una realtà con alle spalle una storia più che centenaria, che ha contribuito allo sviluppo di un comparto, questa mission può e deve essere allargata a tutti gli operatori del territorio. Lo sa bene il Consorzio agrario Terrepadane, che da oltre 120 anni costituisce un insostituibile volano di sviluppo per tutta l’agricoltura della pianura padana.

Terrepadane, chiuso un anno impegnativo sempre al fianco dei nostri soci

Momento di primi bilanci per il Consorzio Agrario Terrepadane che chiude un’annata
positiva con una crescita importante in alcuni settori: d’altra parte la cooperativa proprio quest’anno, visto l’aumento del costo del denaro, ha dovuto affrontare un ruolo di mediazione finanziaria a favore dei propri Soci gravati come tutti gli imprenditori da questo fenomeno.

Terrepadane, ecco le proposte d’autunno

Passato San Martino, la data che in agricoltura segna lo spartiacque tra un’annata agraria e la successiva, il mondo agricolo è pronto – una volta “messo in cascina” il raccolto – a guardare avanti.
Il che nella realtà supertecnologica che caratterizza l’universo dell’agricoltura moderna, vuole dire aggiornarsi, sondare il mercato e scegliere le strade da percorrere, affidandosi a partner di fiducia.

Terrepadane scommette sempre più su tecniche irrigue d’avanguardia

Tecnologie di avanguardia sempre più orientate alla sostenibilità. Queste le uniche armi che il mondo agricolo possiede per fronteggiare le nuove impegnative sfide che riguardano il contenimento dell’impatto della produzione, la salvaguardia dell’ambiente e il cambiamento climatico. Una sfida che diventa ancora più urgente quando riguarda un fattore di produzione sempre più strategico: l’acqua.

I contratti di coltivazione di Terrepadane: un’“arma” per combattere la volatilità dei prezzi dei cereali

I contratti di coltivazione rappresentano preziosi strumenti per garantire la stabilità della filiera, indicati ormai da anni anche dalla Commissione europea come unico percorso vincente per contrastare la volatilità dei prezzi. Se dunque i contratti di coltivazione – che hanno iniziato a diffondersi proprio sui cereali – costituiscono sempre una buona soluzione per la gestione di filiere complesse, particolarmente in questo periodo si stanno rivelando per gli agricoltori una vera e propria ancora di salvezza, vista la situazione che si sta verificando sui mercati con prezzi in picchiata e uno scenario di incertezza per il futuro.