Pubblicati da terrepadane

TERREPADANE: FATTURATO ANCORA IN CRESCITA

Il 2021 segna un ulteriore riduzione dei debiti bancari (di oltre 3 milioni di euro), previsti ristorni ai soci e interventi di Welfare per i dipendenti.
È contrassegnato ancora dal segno più il bilancio 2021, che il Consorzio agrario Terrepadane ha presentato nei giorni scorsi al Consiglio di Amministrazione, che nella seduta del 2 maggio scorso ha proceduto all’approvazione, fissando l’assemblea dei soci per il prossimo 31 Maggio. Per la storica cooperativa piacentina si tratta del 14simo anno consecutivo chiuso con un bilancio in attivo.

TERREPADANE SVELA LE POSSIBILITA’ DEI NUOVI CONTRATTI DI FILIERA DEL NOCCIOLO

Le possibilità offerte dai Contratti di Filiera per quanto riguarda il nocciolo, sono state presentate nel corso di un seminario promosso nei giorni scorsi dal Consorzio Agrario Terrepadane insieme alla Cooperativa Lusuco, che ha radunato un buon numero di interessati.
Tra i relatori Marco Cappelli Responsabile Cereali del Consorzio Terrepadane, che ha presentato il decreto pubblicato lo scorso marzo (Gazzetta Ufficiale n. 61) da ritenersi propedeutico all’emanazione del V bando, recante la definizione dei criteri, delle modalità e delle procedure per l’attuazione dei contratti di filiera previsti dal fondo complementare al PNRR.

TERREPADANE INNOVATION LAB: FORAGGICOLTURA AZIENDALE DA VALORIZZARE NELLA FILIERA

Continua con successo il progetto Terrepadane Innovation Lab, il laboratorio – #TPLab – che il Consorzio Terrepadane ha attivato, in collaborazione con le aziende socie e con i suoi partner e che coinvolge le scuole agrarie, puntando ad offrire agli studenti percorsi di approfondimento tecnico ragionati e pensati nell’ottica di valorizzare la partecipazione dei giovani. In questa scia, nei giorni scorsi l’azienda Giacomo, Franco, Vittorio e Beatrice Repetti di Cortemaggiore ha ospitato un laboratorio #TPLab, organizzato in collaborazione con Bayer Crop Science e articolato in due diversi momenti.

SMARTWORKING: L’ESPERIENZA DI TERREPADANE

Lo smart working e le possibilità che questa esperienza apre per il futuro sono stati gli argomenti ai quali è stata dedicata la tavolo rotonda che si è svolta on line nei giorni scorsi, organizzata dalla società internazionale ADP e dalla società di consulenza Mading, che ha visto tra gli ospiti anche il direttore generale del Consorzio Agrario Terrepadane, Dante Pattini.

CONSERVARE I FORAGGI PRESERVANDO L’AMBIENTE

Da Terrepadane tecnologie innovative per ridurre l’utilizzo della plastica in zootecnia.
Plastica e agricoltura. Un binomio al quale forse chi ha un’idea bucolica dell’agricoltura non pensa spesso, ma che invece rischia di costituire un problema sempre maggiore: basta infatti pensare che l’impiego mondiale di plastica in agricoltura è di 3,6 milioni di tonnellate/anno; così come per produrre 1 tonnellata di latte si consuma circa 1 kg di plastica.

TERREPADANE INNOVATION LAB: PROTAGONISTI I RAGAZZI DEL GALLINI DI VOGHERA

. Questo il messaggio forte e chiaro con cui il presidente del Consorzio Terrepadane, Marco Crotti ha accolto nei giorni scorsi i ragazzi delle classi dell’Istituto tecnico Carlo Gallini di Voghera, che nei giorni scorsi sono stati ospiti del Centro macchine del Consorzio in viale dell’agricoltura a Piacenza, nell’ambito del progetto Innovation Lab, il programma messo a punto da Terrepadane per i giovani, che punta a migliorare la loro consapevolezza di essere responsabili del Pianeta.

AZIENDA TAMPIANO, CON L’INNOVAZIONE DI TERREPADANE PER GUARDARE AL FUTURO

Alla base della produzione di latte stanno foraggi di qualità, ottenuti grazie alla virtuosa partnership con Terrepadane.
È una storia che affonda le sue radici nei tempi antichi, quella della famiglia Veneziani e del fondo Tampiano a Celleri di Carpaneto.
Bisogna infatti addentrarsi nella storia, andando indietro di 500 anni per trovare le prime notizie dell’insediamento della famiglia su quella Terra, che rientrerà poi in tempi più recenti nelle proprietà dei conti Palastrelli.
“Abbiamo – spiega Angelo Veneziani, agricoltore e allevatore piacentino, oggi erede di questa prestigiosa tradizione – preziose testimonianze storiche che evidenziano come la famiglia lavori questa terra da 500 anni, prima in affitto e poi in proprietà, grazie all’acquisto effettuato da mio padre”.

TERREPADANE, NUOVE PROPOSTE AGLI AGRICOLTORI PER FAR FRONTE ALLA CRISI

Tocca sempre più da vicino il mondo agricolo il conflitto bellico, ponendo agli agricoltori interrogativi di difficilissima soluzione sia sul fronte della tensione dei mercati – con i prezzi delle materie prime che sono letteralmente schizzati verso l’alto – che su quello della difficoltà a reperire le stesse materie prime. Un quadro molto complesso, all’inizio della campagna agraria ‘22, che va ad innescarsi su un momento già difficile, caratterizzato da un incredibile aumento dei costi di produzione (si pensi al balzo del prezzo dell’urea e dei fertilizzanti in genere) e da un andamento climatico che rischia di farci vivere la stagione più siccitosa di sempre.