VERSO UNA FISCALITA’ INTELLIGENTE

Un binomio che diventa ancora più interessante in agricoltura, ambito nel quale gli strumenti sono variegati e complessi.

In questa ottica, nei giorni scorsi in Università Cattolica, nell’ambito del corso Diritto tributario dell’impresa (laurea magistrale facoltà di Economia) si è svolto un webinar dedicato alla fiscalità dei Consorzi agrari, che ha visto protagonista Luca Bazzini, direttore amministrativo del Consorzio Agrario Terrepadane e che è stato organizzato dal docente del corso, prof. Marco Allena.
<All’incontro hanno preso parte numerosi studenti – ha spiegato Allena -: l’aspetto più interessante è stato rappresentato appunto dall’interesse degli studenti, che hanno posto al relatore tante domande, molto pertinenti. Proprio questa partecipazione dei ragazzi, ci sarà di stimolo ad organizzare anche il prossimo anno incontri di questo tipo>.
Soddisfatto anche Bazzini: <Conoscere le possibilità offerte dalla moderna fiscalità in agricoltura, può rappresentare per un imprenditore un vero plus soprattutto in questo momento. Si pensi alle opportunità che il cosiddetto credito di imposta può costituire per un’azienda. Certa servono esperti ben preparati e molto attenti, capaci di “guidare” l’imprenditore agricolo nei percorsi della fiscalità e della finanza>.
Il direttore amministrativo di Terrepadane spiega anche che il comparto agricolo in ambito finanziario e fiscale sta ancora completando il processo di aggiornamento, che lo ha invece già da tempo visto protagonista per quanto concerne gli aspetti tecnici e tecnologici: per questo è importante che anche da parte del mondo accademico vi sia attenzione e si perfezioni la formazione specifica dei futuri laureati.
Non a caso il Consorzio Agrario Terrepadane, che tra i suoi scopi – secondo il nuovo ordinamento dei consorzi agrari del 1999 – ha anche quello di compiere “operazioni di credito agrario di esercizio in natura”; ha coniugato questa sua potenzialità in modo moderno, stipulando con numerosi Istituti bancari convenzioni, attraverso le quali i Soci possono accedere a finanziamenti agevolati con il Consorzio che svolge il ruolo di volano.
<Anche in questa fase, cli imprenditori agricoli – conclude Bazzini – sono guidati da nostri tecnici, che insieme a loro mettono a punto il programma finanziario più idonei per le loro aziende>.